BONUS CASA 2017

Gli incentivi statali sono stati prorogati fino al 31 Dicembre 2017 e puoi usufruirne per l’acquisto di arredi se legati alla ristrutturazione.

Importo massimo della spesa incentivabile: 10mila euro

Per maggiori informazioni consulta la GuidaBonusCasa 2017  sul sito dell’agenzia dell’entrate.

 

Legge di Stabilità, pacchetto edilizia: bonus mobili 2017

Non solo i lavori di ristrutturazione, anche l’acquisto di mobili ed elettrodomestici di classe energetica elevata sono inclusi nel pacchetto del Bonus Casa 2017. Nel dettaglio, fino al 31 dicembre 2017 chi oltre ad effettuare dei lavori in casa acquisterà mobili ed elettrodomestici potrà detrarre il 50% della spesa in dieci quote annuali di pari importo. L’importo complessivo, però, non può superare i 10mila euro.

 

Tipologia di acquisti oggetto della detrazione

Detrazione fiscale pari al 50% dell’acquisto (ovvero max € 5.000), da ripartire in dieci rate annuali (ovvero max € 500/anno, con indicazione in dichiarazione dei redditi)
I mobili acquistati devono essere finalizzati all’arredo dell’immobile per il quale si fruisce della detrazione – cd.”del 50%” – sulle spese di ristrutturazione

Cosa deve fare il contribuente per ottenere la detrazione?

I pagamenti devono essere effettuati:
– mediante carte di credito o carte di debito (carte di debito, chiamate impropriamente bancomat): in questo caso, ai fini della detrazione, la data di pagamento coinciderà con il giorno di utilizzo effettivo della carta (e non con la data effettiva di addebito).
– tramite il cd. “bonifico ristrutturazioni” (avente le caratteristiche stabilite dalla legge sulle ristrutturazioni, ovvero, Codice Fiscale/P.IVA delle parti e indicazione della causale, che deve comprendere gli estremi della normativa di riferimento). Sul punto, si consiglia di chiedere alla propria banca.